Baby Pit Stop

Uno spazio attrezzato per i più piccoli e i loro genitori.

Spazio per l'allattamento e il cambio del pannolino

OBIETTIVO

L’Alma Mater è da sempre attenta al benessere della sua comunità e, attraverso una serie di iniziative nell'ambito del progetto Multicampus sostenibile, sostiene la genitorialità e azioni per migliorare la conciliazione tra vita professionale e privata. I Baby Pit Stop sono parte di questa strategia.
L’azione prende spunto dall’analogo progetto dell’UNICEF e destinato agli Enti Locali. Il concept alla base del Baby Pit Stop è il “cambio” del pannolino e il “pieno” di latte materno.

ATTIVITÀ

Il primo Baby Pit Stop d’Ateneo è operativo presso i locali di via Andreatta 4 a Bologna, precisamente al piano terra, che risponde ai requisiti ambientali e ai requisiti minimi suggeriti dall’UNICEF. Il locale, adiacente ad una delle più recenti sale studio messe a disposizione degli studenti, è stato allestito in maniera appropriata per garantire le migliori condizioni possibili. Le neo-mamme, personale dell’Università o studentesse e rispettivi famigliari, hanno a disposizione uno spazio arredato e dotato di ogni comfort per allattare o cambiare i propri figli, dove sono disponibili: fasciatoio, lavandino, scalda biberon, piccolo spazio giochi per i fratelli più grandi e postazione di attesa per gli accompagnatori. Sono allo studio di fattibilità altri spazi per dare continuità al progetto anche nei Campus romagnoli.

COME ACCEDERE

Il Baby Pit Stop è accessibile: dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:30 alle 19:00 e il sabato dalle 8:30 alle 13:00.
Per accedere, gli utenti devono suonare al campanello e la portineria della SPISA (a cui è collegato il citofono ed un sistema di telecamere dell’edificio di via Belmeloro 8/2) permette l’accesso.