Nuovi sistemi di ricarica elettrica per le autovetture di servizio universitario

Il progetto ZETA A si evolve alle infrastrutture

L’Università di Bologna dispone di un innovativo sistema di ricarica per le auto elettriche di servizio. Nell'ambito del progetto ZETA A, che ha cambiato l’uso delle autovetture di servizio da un modello proprietario ad un sistema di fleet management in uso condiviso tra le diverse strutture e i dipendenti universitari, sono state installate sistemi di ricarica Fast charger a Bologna e Cesena da 24 kW, in grado di caricare i mezzi in circa due ore.

Tale sistema viene incontro alle esigenze di mobilità intra Ateneo nell’ottica del Multicampus e permette, nel tempo di una riunione, di disporre della ricarica totale del veicoli, coprendo distanze come Bologna-Rimini tramite le auto elettriche.

Alle colonne Fast Charger si aggiungono altri sistemi di ricarica da 22kW, che riducono comunque il tempo di carica tradizionale, dalle 8-9 ore alle 5-6 dei sistemi da 22kW.

L’offerta complessiva attuale è pertanto di due sistemi di ricarica, uno a Bologna (via Belmeloro) ed uno a Cesena, costituiti ciascuno da: una colonna Fast charger da 24kW in grado di alimentare contemporaneamente una sola auto e due stazioni di ricarica da 22kW a Bologna, predisposte per ricaricare quattro veicoli in parallelo. 

Il progetto prevede anche alcuni aspetti di ricerca scientifica, avvalendosi della collaborazione tra AUTC e il team del professor Gabriele Grandi del Dipartimento di Ingegneria dell'Energia Elettrica e dell'Informazione "Guglielmo Marconi", nell'ambito dell’analisi sui consumi elettrici e lo sviluppo di sistemi innovativi di ricarica.

L’approccio olistico del progetto ZETA A promuove l’uso di flotte di veicoli eco-compatibili ed opera sia sul lato dei veicoli stessi, con l’introduzione di mezzi elettrici ad alta performance come le Nissan Leaf e mezzi ibridi idonei lunghe distanze, alle infrastrutture stesse.  Le stazioni di ricarica sono collegate inoltre alla piattaforma c-Cloud, con lo scopo di avere il controllo completo da remoto di ogni punto di carica e poter disporre di reportistiche sui consumi.

I sistemi di ricarica installati a Bologna e Cesena rappresentano il primo passo per ampliare l’offerta in Ateneo dei sistemi di ricarica veloci e rendere più agevole gli spostamenti tra sedi universitarie.