vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Homo sum. Diritti umani tra rappresentazione e realtà

Evento annullato o riprogrammato a data da destinarsi in adempimento all’ordinanza n° 1 del 23 febbraio 2020 emanata dal Ministro della Salute d'intesa con il Presidente della Regione Emilia-Romagna.

24 FEBBRAIO
-
26 FEBBRAIO 2020

La Soffitta

dalle 14:00 alle 18:00 - DAMSLab/Teatro (piazzetta P. P. Pasolini 5b, Bologna)

HOMO SUM
Diritti umani tra rappresentazione e realtà

Laboratorio teatrale condotto da Davide Sacco e Agata Tomsic / ErosAntEros

Partecipazione gratuita riservata a 20 studenti dell’Università di Bologna

nell'ambito del progetto
CE N'EST QU'UN DÉBUT

a cura di Marco De Marinis


Da anni, il teatro di ErosAntEros, porta avanti una poetica che si interroga sul presente, coniugando l’indagine su contenuti politicamente impegnati con una ricerca formale che oscilla tra finzione e realtà, tra passato e presente, per proiettarsi verso il domani.
La tutela dei diritti fondamentali all’interno delle democrazie contemporanee è al centro dello spettacolo Sconcerto per i diritti. Il laboratorio vuole approfondire ulteriormente questo tema, per condividere con i partecipanti alcune delle pratiche della compagnia: la composizione atlantica; la lettura musicale del testo; il montaggio di diversi linguaggi scenici.

«Ci siamo accorti dell’esistenza di un diritto ad avere diritti solo quando sono comparsi milioni di individui che lo avevano perso e non potevano riacquistarlo a causa della nuova organizzazione globale del mondo. Questa sventura non derivava dai noti mali della mancanza di civiltà, dell'arretratezza e della tirannide; e non le si poteva porre rimedio perché non c'erano più sulla terra luoghi da “civilizzare”, perché, volere o no, vivevamo ormai realmente in un “unico mondo”. Solo perché l'umanità era completamente organizzata la perdita della patria e dello status politico poteva identificarsi con l'espulsione dall'umanità stessa» (Hanna Arendt, Le origini del totalitarismo).


Modalità di iscrizione
La candidatura si propone via email mettendo nell’oggetto Nome e Cognome/Laboratorio: Homo Sum; specificando nel testo numero di matricola, contatto telefonico e 10 righe di presentazione, e allegando alla mail il proprio CV. La mail dovrà pervenire all’indirizzo iscrizioni.dar@articolture.it entro e non oltre il 21 febbraio 2020. In base ai CV ricevuti verranno selezionati un massimo di 20 partecipanti. L’esito della selezione sarà comunicato entro il 22 febbraio 2020.
Ai selezionati verrà richiesto di portare 2 contributi testuali (di massimo mezza pagina ciascuno) + 2 immagini o video a scelta, che siano esemplari della tutela/non tutela dei diritti umani nelle democrazie contemporanee. A tal fine si consiglia di fare riferimento ai diritti enunciati nei seguenti documenti: la Dichiarazione dei diritti universali umani (1948), la Costituzione Italiana (1948), la Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea (2000).

Seguici su: