vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Diventare musicista. Indagine sociologica sui Conservatori di musica in Italia

09APR 2019

/ La Soffitta

dalle 16:00 alle 19:00 - Palazzo Marescotti - Via Barberia 4, Bologna (Aula Marescotti)

Presentazione del volume
Diventare musicista
Indagine sociologica sui Conservatori di musica in Italia
(Universitas Studiorum, 2018)
di Clementina Casula

a cura de La Soffitta 2019 | Storia e Società
in collaborazione con La Soffitta 2019 | Musica


Partecipano:
Clementina Casula
(Cagliari)
Giordano Montecchi
(Bologna)
Marco Santoro
(Bologna)
Anna Scalfaro
(Bologna)

 

Il volume di Clementina Casula (che insegna Sociologia presso l’Università di Cagliari ma è anche musicista diplomata al Conservatorio) affronta il nodo dell’educazione musicale in Italia attraverso un’analisi storica e sociologica, la prima mai tentata in Italia di questa ampiezza, sui Conservatori, intesi come istituzioni formative e luoghi cruciali di avviamento alla professione musicale. Dopo un’articolata descrizione del mondo dei Conservatori musicali sulla base di indicatori quantitativi (la distribuzione territoriale, la popolazione studentesca, i docenti ecc.) il libro ricostruisce tempi e modi di sviluppo dell’educazione musicale in Italia nel quadro del sistema nazionale di istruzione, per focalizzarsi infine sull'esperienza che docenti, direttori e studenti stanno avendo del nuovo ordinamento dei Conservatori a seguito della riforma del 1999
Il volume propone un’approfondita analisi del reclutamento, della formazione, della professionalizzazione di chi studia nei Conservatori, prestando particolare attenzione al problema della persistenza di logiche del vecchio ordinamento nel nuovo regime formativo e agli effetti (spesso non voluti) della riforma a quasi vent’anni dalla sua approvazione. Condotto con strumenti concettuali e metodologici di tipo storico-istituzionale e soprattutto sociologico, secondo una strategia che armonizza l’utilizzo di metodi e tecniche di tipo qualitativo e quantitativo, questo è senza dubbio il più approfondito e rigoroso tentativo di misurare, illustrare e valutare l’insegnamento musicale conservatoriale nel nostro paese nel quadro dell’intero sistema educativo e scolastico, analizzando nel contempo le prospettive occupazionali offerte da tale scuola, nell’ambito di una formazione specialistica che a tutt’oggi fatica ad adeguarsi alle nuove sfide poste alla cultura musicale del nostro paese – così spesso marginalizzata nell’ambito delle scelte intellettuali, politiche e formative – ai livelli e agli standard internazionali.
La Presentazione è occasione per una discussione con l'Autrice a cui partecipano Giordano Montecchi (musicologo, già Conservatorio di Parma), Anna Scalfaro (musicologa, Unibo) e Marco Santoro (sociologo, Unibo).

Seguici su: