vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

I Mercoledì di Santa Cristina: Dalla ‘meraviglia’ al verisimile

10APR 2019

/ La Soffitta

dalle 17:00 alle 19:00 - Aula Magna, Complesso di Santa Cristina (p.tta G. Morandi 2, Bologna)

nell'àmbito di
I Mercoledì di Santa Cristina 
Incontri con l'Arte 2019

a cura dei docenti di Arti Visive
coordinatore Daniele Benati

Alessandro Martoni
Dalla ‘meraviglia’ al verisimile
Disegni per la scena di Antonio Basoli e dei suoi allievi nelle collezioni grafiche della Fondazione Giorgio Cini

Presentazione del libro di Valeria Rubbi
Francesco Cocchi. Domenico Ferri. L’eredità di Antonio Basoli “Maestro” di scenografia

coordina Sonia Cavicchioli

 

Entrando nelle pieghe dell’attività scenografica di Antonio Basoli e della sua fortuna si comprende l’importanza della scuola bolognese, che a partire dalla dinastia dei Bibiena continua a mietere allievi che con successo calcano i palcoscenici dei maggiori teatri europei ancora per tutto il XIX secolo. Tra queste figure uno spazio particolare meritano Francesco Cocchi (1787-1865) e Domenico Ferri (1795-1878) non solo quali più diretti eredi del grande «Maestro», ma per le aperture alla contemporanea cultura scenografica internazionale. La lettura della loro intensa attività attraverso i bozzetti scenografici, disegnati o incisi, gli scavi archivistici, le fonti dell’epoca quali la stampa coeva, gli archivi amministrativi dei teatri, gli epistolari, ha consentito di approfondirne la conoscenza e di formulare nuovi e ulteriori giudizi quali scenografi dalle inaspettate qualità, dotati di un considerevole bagaglio culturale.
A tale tema Valeria Rubbi ha dedicato di recente il volume "Francesco Cocchi, Domenico Ferri. L’eredità di Antonio Basoli “Maestro” di scenografia", che viene nell'occasione presentato.

Alessandro Martoni è storico dell'arte presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia, in qualità di responsabile scientifico delle collezioni d'arte, e docente di Storia dell'Arte presso l'Università Internazionale dell'Arte di Venezia.

Seguici su: