vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Concerto: “Per mari e per contrade sopra l’ali del vento”

20FEB2019

/ La Soffitta

dalle 21:00 alle 23:00 - Aula absidale di S. Lucia (via de’ Chiari 25/a, Bologna)

Per mari e per contrade sopra l’ali del vento

Larissa Alice Wissel, soprano; Stefano Malferrari, pianoforte
musiche di Isaac Albéniz, Manuel de Falla, Franz Schubert, Gioachino Rossini, Maurice Ravel e Franz Liszt
con letture di poesie di autori arabi classici e contemporanei

presentazione di
Giuseppina La Face e Ahmad Addous

INGRESSO GRATUITO CON RITIRO DI COUPON DALLE ORE 20

In collaborazione con l’Associazione culturale «Il Saggiatore musicale»
con il King Abdulaziz Chair for Islamic Studies (KAIS) dell’Alma Mater Studiorum
e con il Teatro Comunale di Bologna

 

La serata intreccia musiche per voce e pianoforte e per pianoforte solo dei secoli XIX e XX con letture di poesie in lingua araba. Ispirato all’incontro di culture e idiomi di diversa provenienza, il programma musicale inizia con due celebri pagine pianistiche degli spagnoli Isaac Albéniz e Manuel de Falla – l’uno catalano, l’altro andaluso – cui faranno seguito i due Lieder del viennese Franz Schubert intitolati Suleika, che intonano liriche di Marianne von Willemer tratte dal Divano occidentale-orientale di Goethe, ispirato all’opera del poeta e mistico persiano Hāfez (secolo XIV). Dopo un “bolero” di Gioachino Rossini, che sopra una strofetta del Metastasio arieggia il folklore spagnolo (dalla tardiva raccolta dei Péchés de vieillesse), il concerto offre il ciclo delle Cinq Mélodies populaires grecques di Maurice Ravel, composte su canti tradotti in francese da Michel Dimitri Calvocoressi, musicologo di ascendenza ellenica. La serata si conclude nel segno dell’esorbitante, immaginifico virtuosismo pianistico del magiaro Franz Liszt, la seconda delle sue Légendes d’ispirazione agiografica, intitolata a san Francesco di Paola che cammina sulle onde.

La serata di musica e poesia rientra fra le iniziative, realizzate dal KAIS, rivòlte allo scambio di conoscenze tra gli universi culturali arabo-islamico ed europeo.

 

Larissa Alice Wissel, soprano lirico di coloratura, dopo aver studiato in Germania, si è perfezionata in Austria ed in Italia. Ha partecipato a numerose esecuzioni di composizioni vocal-orchestrali in Italia e Europa. Tra le sue più recenti interpretazioni operistiche Il Re Pastore nel ruolo di Elisa al teatro Verdi di Trieste, La Bohème nel ruolo di Musetta allo Sferisterio di Macerata, il Viaggio a Reims all’Accademia rossiniana di Pesaro come Madama Cortese, La Figlia del reggimento di Donizetti al Comunale di Bologna come Marie.

Stefano Malferrari, diplomatosi al Conservatorio “Gioachino Rossini” di Pesaro con Franco Scala, si è poi perfezionato con Jörg Demus e György Sandor. Vincitore di alcuni concorsi internazionali, ha tenuto numerosi concerti e recital in Italia e all’estero, e ha partecipato a festival e rassegne concertistiche italiane ed internazionali quali il Rossini Opera Festival di Pesaro, il Festival dei Due Mondi di Spoleto, il Maggio Musicale Fiorentino ed il Festival Internazionale di Bergen. Ha all’attivo incisioni per le etichette NLM, Nuova Era, Nuova Carrish, Agenda e Tactus.

Seguici su: