vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Concerto: “Il canto della sera”

27FEB2019

/ La Soffitta

dalle 21:00 alle 23:00 - DAMSLab/Auditorium (piazzetta P. P. Pasolini 5b, Bologna)

IL CANTO DELLA SERA

musiche di Johannes Brahms, Arnold Schönberg, Gustav Mahler, Alban Berg

Christine Streubühr, mezzosoprano
Anna Quaranta, pianoforte
Stella degli Esposti, viola

INGRESSO GRATUITO CON RITIRO DI COUPON DALLE ORE 20

In collaborazione con l’Associazione culturale «Il Saggiatore musicale»

 

Dopo l’esecuzione di due lieder di Brahms (dall’op. 43 e dall’op. 105) e del suo Intermezzo pianistico in Si minore dall’op. 118, il programma del concerto prevede l’esecuzione dei due lieder dell’op. 91 dello stesso Brahms, per voce, pianoforte e viola obbligata, uno dei grandi esiti in quel genere del compositore di Amburgo per la felicità dell’invenzione melodica, la varietà espressiva del canto, e per il florido e sempre cangiante contrappunto dello strumento ad arco. Concludono la prima parte due lieder dell’op. 2 di Arnold Schönberg, scritti nel 1899, e ancora marcatamente influenzati – pur nella già definita originalità della scrittura compositiva – dalla tradizione brahmsiana e mahleriana. Seguirà il ciclo dei Kindertotenlieder di Gustav Mahler, composti tra il 1901 e il 1904 su liriche di Friedrich Rückert, ed eseguiti nella versione per voce e pianoforte. Il ciclo costituisce uno dei vertici dell’arte mahleriana: le immagini tragiche e ferali dei testi poetici vengono rese musicalmente in una cifra stilistica di tesa espressività, con una netta predilezione per le tonalità minori, ma con non infrequenti, subitanee transizioni in maggiore che esaltano la plastica mutevolezza melodica del canto. Concludono il concerto, dopo l’esecuzione del primo Intermezzo brahmsiano dell’op. 117, due lieder giovanili di Alban Berg, che ben rappresentano la qualità del suo apprendistato con Schönberg, caratterizzato da una fertile tensione tra l’influenza della tradizione tardo-romantica e l’emergere dei primi bagliori di nuovi orizzonti linguistici.

info e programma

 

Christine Streubühr si dedica soprattutto alla musica vocale da camera - con particolare propensione per la tradizione liederistica - e alla musica sacra ed oratoriale. Ha al suo attivo anche numerose esecuzioni di musica medievale, rinascimentale e barocca, in collaborazione con diversi ensembles specializzati, con i quali si è esibita in rinomati festival internazionali di ambito soprattutto tedesco ed austriaco.

Anna Quaranta ha tenuto concerti sia come solista che in formazioni cameristiche presso numerose istituzioni musicali italiane ed internazionali. All’attività concertistica affianca la ricerca musicologica, partecipando come relatrice a vari convegni nazionali ed internazionali e pubblicando saggi su riviste specializzate e in volumi miscellanei.

Seguici su: