La rassegna "I Classici" compie vent'anni e torna in presenza

La XX edizione dell'evento promosso dal Centro Studi "La Permanenza del Classico" si terrà, in presenza, nel mese di giugno presso il Teatro Comunale di Bologna.

Pubblicato: 31 maggio 2021

Il Teatro Comunale di Bologna ospiterà a giugno la XX edizione della rassegna "I Classici", che proprio quest'anno compie vent'anni. L'iniziativa, come sempre promossa dal Centro Studi "La Permanenza del Classico" dell'Università di Bologna fondato e diretto dal prof. Ivano Dionigi, si intitola "In Principio" e propone una riflessione su opere archetipiche quali la Bibbia, l'Iliade di Omero, i componimenti di Lucrezio e la Divina Commedia di Dante.

Ad introdurre i testi prescelti saranno lo stesso Ivano Dionigi, il Cardinale Gianfranco Ravasi, il filosofo Massimo Cacciari, e la scrittrice Silvia Avallone (Premio Campiello Opera Prima per Acciaio). Le letture saranno invece affidate agli attori Toni Servillo, Nicoletta Braschi, Anna Buonaiuto ed Elisabetta Pozzi.

L'evento sarà contraddistinto da 4 appuntamenti che avranno luogo ogni giovedì del mese di giugno (3, 10, 17 e 24), a partire dalle ore 20 presso il Teatro Comune di Bologna, e saranno trasmessi anche in diretta streaming dai canali social dell'Università e del Teatro Comunale:

  •  3 giugno - Il velo e il vero

Il prof. Ivano Dionigi discorrerà di Lucrezio, mentre Toni Servillo leggerà celebri brani lucreziani.

  • 10 giugno - In principio

Monsignor Gianfranco Ravasi, tra i più importanti biblisti al mondo, proporrà una riflessione sui libri della Genesi, di Giobbe e i Salmi, mentre le letture saranno affidate a Nicoletta Braschi.

  • 17 giugno - All'inizio della libertà

Massimo Cacciari renderà omaggio alla "Divina Commedia" dantesca in compagnia dell'attrice Anna Bonaiuto, che si occuperà delle letture dalla Commedia.

  • 24 giugno - Canta, mia dea

Il testo fondativo della cultura occidentale, "L'Iliade", sarà al centro dell'ultimo incontro in programma. A parlarne sarà la scrittrice Silvia Avallone, da una prospettiva insolita: quella delle donne protagoniste dell'opera omerica. Accanto a lei l'attrice Elisabetta Pozzi darà voce alle figure femminili di Briseide, Andromaca, Elena ed Ecuba.

L'ingresso agli incontri è gratuito, fino ad esaurimento posti. E' necessario comunque prenotare tramite la piattaforma VivaTicket a partire dalla mattina del lunedì precedente ogni serata (31 maggio, 7, 14, e 21 giugno). Per accedere all’evento sarà necessario presentare il barcode del biglietto scaricato su smartphone, oppure il biglietto cartaceo stampato in modalità "Print @ Home". Per i dettagli si vedano il sito del Centro Studi "La permanenza del Classico" e del Teatro Comunale di Bologna