L'Università di Bologna prima tra i mega atenei italiani

La classifica Censis 2020/2021 premia l'Alma Mater per il dodicesimo anno consecutivo.

Pubblicato: 20 luglio 2021

"Sono contento di vedere confermato ancora una volta il primo posto dell’Alma Mater tra i mega atenei italiani: i ranking sono uno strumento utile che può aiutare gli studenti ad orientarsi nella scelta universitaria". Con queste parole il Rettore Francesco Ubertini ha salutato il prestigioso risultato ottenuto dall'Università di Bologna nell'annuale classifica Censis delle università italiane.

La classifica, giunta alla sua ventesima edizione, si basa su un articolata analisi del sistema universitario italiano, valutando le strutture, i servizi erogati, il livello di internazionalizzazione, la capacità di comunicazione 2.0 e l'occupabilità.

Per il dodicesimo anno consecutivo, l'Alma Mater si è confermata il migliore maga ateneo statale d'Italia (quelli con più di 40.000 iscritti), primeggiando oltretutto in tre indicatori:

  • l'internazionalizzazione;
  • la qualità delle strutture universitarie;
  • la comunicazione e i servizi digitali (a pari merito con l'Università di Palermo).

 Un primato che conferma il valore assoluto dell'Università di Bologna e che testimonia la volontà dell'Ateneo di rispondere alle sfide (formative e tecnologiche) imposte dalla contemporaneità per mantenere inalterata la propria attrattiva nei confronti degli studenti.