L'alumnus Alberto Credi è stato insignito del 2021 SCF French-Italian Prize

La Société Chimique de France ha premiato il docente e alumnus dell'Università di Bologna per il suo contributo scientifico.

Pubblicato: 26 luglio 2021

 

Grande soddisfazione per Alberto Credi, docente di Chimica ed Alumnus dell'Università di Bologna, vincitore del 2021 SCF French-Italian Prize, riconoscimento assegnato ogni anno dalla Société Chimique de France (SCF). 

Il premio, promosso in collaborazione dal SCF e la Società Chimica Italiana, è stato attribuito a Crespi per l'importante contributo scientifico dato dal docente per quanto concerne lo studio dello sviluppo dei di sistemi molecolari e dei materiali controllati dalla luce, nonché per la solida collaborazione del chimico con i suoi colleghi francesi.

Professore ordinario di chimica generale e inorganica presso l'Alma Mater, Alberto Crespi è fondatore e direttore scientifico del Center for Light Activated Nanostructures (CLAN), un laboratorio congiunto Università di Bologna-CNR per la ricerca sulla fotochimica, chimica supramolecolare, scienze dei materiali e nanoscienze.

A lui vanno naturalmente i complimenti dell'Associazione Almae Matris Alumni per il risultato raggiunto.