Chiara Ruini, Alumna e docente dell'Università di Bologna, vince un premio internazionale

Professoressa presso il Campus di Cesena, la Ruini si è aggiudicata il prestigioso Vaillant Award for Contributions to Positive Clinical Psychology.

Pubblicato: 30 luglio 2021

Un'altra alumna dell'Università di Bologna si aggiudica un importante riconoscimento. Nel corso del 7th IPPA World CongressChiara Ruini, dal 2014 professore associato in Psicologia Clinica presso il Campus di Cesena dell'Università di Bologna, è stata insignita dall'Internazional Positive Psychology Association (IPPA) del Vaillant Award for Contributions to Positive Clinical Psychology, premio dedicato allo psichiatra statunitense George Vaillant che annualmente viene assegnato agli studiosi che si sono distinti nel campo della psicologia positiva.

Un risultato che premia l'impegno della Ruini nell'insegnamento di Clinical Applications of Positive Psychology, corso della laurea magistrale in Psicologia Clinica, nonché il lavoro svolto dalla docente insieme al Gruppo di Ricerca in Psicologica positiva del Dipartimento di Psicologia "Renzo Canestrari", a Cesena, di cui è attualmente responsabile.

Laureata in Psicologia Clinica e di Comunità a Cesena, dove ha conseguito anche il Dottorato di Ricerca in Psicologia Generale e Clinica, Chiara Ruini si occupa principalmente di tematiche connesse alla psicologia positiva: benessere psicologico, la qualità di vita, la resilienza, l'ottimismo, la crescita postraumatica. 

Negli ultimi anni, la sua attenzione si è rivolta soprattutto allo studio delle strategie di intervento clinico e di prevenzione/promozione del benessere, e delle risorse personali a livello individuale, familiare e di gruppo, nelle varie fasi della vitta: infanzia, adolescenza, età adulta e terza età. 

A lei vanno i complimenti dell'Associazione Almae Matris Alumni e di tutta la Community degli studenti ed ex studenti dell'Università di Bologna.