A vincere il PNI della categoria Industrial è una startup dell’Università di Bologna

AdapTronics, dopo Startcup 2021, si aggiudica anche il Premio Nazionale per l'Innovazione

Pubblicato: 10 dicembre 2021

Il team di AdapTronicsabbreviazione di «Adaptive Mechatronics», progetto ideato da Lorenzo Agostini, Alumnus ingegnere meccanico e assegnista di ricerca all’Università di Bologna, e dalla co-founder Camilla Conti, con il supporto del docente dell’Università di Bologna Rocco Vertechy, esperto in robotica, meccatronica e automazionesi è aggiudicato il primo premio della 19° edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione. 

L’idea, nata all'interno dell’Università di Bologna, durante il periodo di lockdown, punta su una tecnologia meccatronica adattiva per una logistica più sostenibile attraverso dispositivi di presa elettro-adesivi efficaci e scotch sensorizzato riciclabile per imballaggi smart. Il funzionamento si basa su una soluzione per il packaging a cui è integrato un circuito elettronico per una presa elettro-adesiva e una soluzione unica di chiusura e tracciabilità. Lo scopo di questa iniziativa è quello di rendere il packaging intelligente e la logistica più sostenibile in tutte le fasi produttive fino alla consegna.

Il gruppo, che aveva da poco ritirato il premio Startcup 2021, con questo secondo riconoscimento si è aggiudicato il premio di 25mila euro destinato alla miglior prodotto o servizio innovativo dal punto di vista della tecnologia e del mercato per la produzione industriale