Tesi

Gestione dinamica dell'azoto in lattuga

Da sempre la fertilizzazione azotata richiede sistemi di gestione accurati che ne massimizzino l'efficienza, per ridurre ai minimi termini i notevoli impatti ambientali ed economici ad essa associati. Una gestione efficiente consiste nel sincronizzare gli apporti dell'azoto con le effettive asportazioni della coltura, pertanto attraverso una gestione dinamica. Questa strategia rende necessario l'uso di strumenti diagnostici capaci di rilevare rapidamente lo stato azotato della coltura, come il radiometro multispettrale in foto. Con l'uso del radiometro, monitorando settimanalmente la riflettanza della coltura, si possono calcolare indici vegetazionali (es. NDVI) e valutare rapidamente lo stato azotato per definire il momento ottimale per apportare azoto. La gestione dinamica dell'azoto ha permesso di ridurre anche fino al 60% gli apporti azotati, persino migliorandone la qualità del pomodoro da industria.

La tesi in oggetto vuole studiare le applicazioni della gestione dinamica dell'azoto in lattuga attraverso un esperimento nei campi sperimentali di Cadriano. L'esperienza permetterà di acquisire competenze nella raccolta di dati sperimentali, gestione dell'irrigazione e fertilizzazione di precisione, fertirrigazione, e realizzazione di impianti irrigui. Necessario essere automuniti.

DURATA TESI: raccolta dati da aprile a luglio 2024.

APPELLO DI LAUREA: da ottobre 2024 in poi

CONTATTO: vito.cerasola@unibo.it

Tesi Magistrale o Triennale sulla valutazione dell'impatto sociale della Smart Agriculture sugli agricoltori locali

La tesi consisterà nella valutazione del livello tecnologico e della percezione verso le nuove forme di agricoltura intelligente (es. vertical farming, coltivazione dei tetti) da parte di agricoltori locali attraverso la somministrazione di questionari. La tesi sarà realizzata nell'ambito del progetto PRIMA FrontAg Nexus, che si occupa della crezione di nuovi sistemi agricoli sostenibili e circolari in alcuni paesi del Sud del Mediterraneo. Necessario essere automuniti. Richiesta buona conoscenza della lingua inglese. 

DURATA TESI: Raccolta dati tra Gennaio-Aprile 2024 (Flessibile)

CONTATTO: elisa.appolloni3@unibo.it

 

Tesi sull’uso di insetti in “Vertical Farming” per impollinazione

La sicurezza alimentare in tutto il mondo è drasticamente minacciata su vasta scala da fattori quali il cambiamento climatico, la scarsità di risorse agricole e la crescita della popolazione umana. Il Vertical Farming (VF) è un sistema di produzione agricola innovativo che può potenzialmente contrastare questi problemi migliorando la produzione alimentare senza espandere o intensificare ulteriormente l'uso del suolo. Tuttavia lo sviluppo di VF è limitato, fra le altre cose, anche dagli alti costi della manodopera. Questa ricerca valuterà il potenziale dell’uso di insetti come impollinatori nei sistemi VF per ridurre questi costi e ottenere prodotti di alta qualità. In questo studio, Bombus terrestris (Hymenoptera: Apidae) e mosche carnarie (Diptera: Calliphoridae), saranno utilizzati come potenziali agenti impollinatori in due diversi esperimenti.

DURATA DELLA TESI: LUGLIO 2024 - DICEMBRE 2024

CONTATTO: Agata Morelli (agata.morelli2@unibo.it)

TESI SULLE POTENZIALITA' DELLE COLTIVAZIONI IN FUORI SUOLO COME STRUMENTO A SUPPORTO DELLA DIDATTICA

 

Molte scuole negli ultimi anni hanno cominciato ad utilizzare i sistemi di coltivazione in fuori suolo (idroponica, acquaponica, ecc..) come strumento didattico all’interno di un più ampio progetto di educazione alla sostenibilità. A seguito di ciò, anche il Ministero dell’Istruzione Italiana ha pubblicato nuovi bandi ai fini della realizzazione di spazi e laboratori per l’educazione e la formazione alla transizione ecologica (PON Ricerca FSE REACT-EU). Questo progetto mira alla comprensione delle potenzialità dei sistemi di coltivazione in fuori suolo come supporto alla didattica delle materie STEM (science, technology, engineering and mathematics) e come strumento di educazione alla sostenibilità. Per indagare questi aspetti verra' coinvolto un liceo di Bologna nel quale sono state installate delle pareti verdi in idroponica , bioponica e acquaponica in diversi ambienti andando a creare delle vere e proprie aule ricche di piante, tavoli e sedute. Inoltre molti degli impianti sono dotati di illuminazione artificiale a led per favorire la crescita dei vegetali .

 

DURATA DELLA TESI: da concordare in un periodo compreso da settembre a giugno

CONTATTO: Luca Settanni luca.settanni2@unibo.it