vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Chi siamo

L’Istituto Confucio dell’Università di Bologna nasce sulla base di un accordo di cooperazione fra l’Alma Mater Studiorum - Università di Bologna e la Renmin University of China (人民中国大学) di Pechino, con il sostegno dell’Ufficio Nazionale per l’Insegnamento del Cinese come Lingua Straniera del Ministero dell’Istruzione Cinese (汉办). Il 2 maggio 2019 l’istituto ha festeggiato il decennale di attività alla presenza dell’Ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese, Li Ruyiu, del Presidente Romano Prodi, del Rettore dell’Università di Bologna, Prof. Francesco Ubertini e del pro-rettore della Renmin University, Du Peng.

L’Istituto Confucio dell’università di Bologna promuove corsi di lingua cinese a carattere non universitario per tutti i livelli, mirati al conseguimento delle certificazioni internazionali di lingua cinese HSK (Chinese Proficiency), HSKK (HSK Speaking Test) YCT (Youth Chinese). Gli esami per il riconoscimento di queste certificazioni vengono svolti presso la sede dell’Istituto stesso.

Sulla base dell’accordo stipulato con l’Università Renmin, l’Istituto Confucio organizza corsi di lingua cinese specialistica in ambito giuridico, volti al perfezionamento di professionisti del diritto che operano in ambito internazionale e in particolare con la Cina.

L’Istituto Confucio promuove l’insegnamento della lingua e cultura cinese nelle scuole di ogni ordine e grado ed ha istituito 4 classi Confucio e 17 sedi di insegnamento nella regione Emilia Romagna.

L’Istituto Confucio dell’Università di Bologna organizza eventi culturali e sostiene iniziative di ricerca scientifica in prospettiva multidisciplinare e con un approccio interculturale, volto a favorire il dialogo fra la cultura cinese e la cultura italiana e europea