Didattica per la scuola

n. 3 nuova serie (giugno 2021)

Novità

Si pubblica – con la consueta scansione quadrimestrale – il numero 3 (Nuova Serie) di «Griselda/sez. didattica»

Tre i nuovi contenuti nella sezione «I percorsi di Griselda»:

1. Cristina Nesi propone una lettura del tema del diluvio universale, incentrato su Leonardo (e segnalando utili strumenti per accedere alle fonti leonardesche), ma articolato in un percorso che offre suggestioni filosofiche e scientifiche, tra testo biblico e incipiente modernità.

2. Lucia Olini propone una lettura della celebre vicenda di Tancredi e Clorinda nella Gerusalemme liberata, in un percorso che oltre ad offrire importanti spunti di approfondimento e analisi, si interroga, sul piano della metodologia didattica, sul nesso delicato tra ‘attualizzazione’ e ‘storicizzazione’ dei testi.

3. Carlo Varotti prende spunto dalla narrativa di Paolo Cognetti e dal giornalismo di Jon Krakauer per offrire una serie di testi e concrete indicazioni di lettura sul tema della montagna e dell’alpinismo: tra miti romantici, mode (e parodie) e dinamiche sociali del consumo di massa.

Nella sezione “Dalla scuola”, diamo conto di un progetto su Pasolini e Saviano e le forme dell’impegno sociale e politico dell’intellettuale, realizzato da Claudia Colombo (Liceo “Copernico” di Bologna) e da Benedetta Nanni (Liceo “L. Galvani di Bologna).

Sara Urban rende conto di un bel progetto teatrale e di scrittura sul tema della migrazione realizzato presso l’ITC “L. Casale” di Vigevano.

Segnaliamo inoltre l’iniziativa del concorso di scrittura “Che Storia!” (giunto alla quarta edizione), accogliendo materiale inviatoci dagli organizzatori del concorso (Amedeo Feniello e Pietro Petteruti Pellegrino)

Nella sezione “Per capire il secondo Novecento” accogliamo il percorso di un giovanissimo collaboratore, Marco Riva, che propone un’analisi del film/capolavoro Una vita difficile, di Dino Risi su sceneggiatura di Rodolfo Sonego. Non solo impiegato per capire il dopoguerra e le sue illusioni, ma qui proposto anche come utile laboratorio di scrittura e di riflessione sulle modalità narrative, tra scrittura sceneggiata e racconto cinematografico.

Agostino Arciuolo propone un percorso di letture di Leonardo Sciascia sul poliziesco, che accanto ai ‘gialli’ sui generis dello scrittore siciliano, suggerisce la letture di alcune sue pagine critiche: modello notevole, per rigore e chiarezza, di scrittura saggistico-argomentativa.

Nella sezione “Libri di oggi a scuola” si pubblica lo scritto di Raffaella Cornacchia sul libro di Marco Santagata, Il copista (Guanda, 2020). Una proposta tra la recensione e il saggio, che fa dell’ultimo lavoro narrativo del grande critico recentemente scomparso una suggestiva chiave d’accesso allo studio di Petrarca.