vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

#Zich

Museo virtuale della scrittura etrusca

Il progetto del Museo virtuale della scrittura etrusca nasce nel 2016 con la proposta di creare un percorso permanente sulla scrittura etrusca nel Museo Archeologico Nazionale "Gaio Cilnio Mecenate" di Arezzo da parte della direttrice, Dott.ssa Maria Gatto.

Per rendere accessibile ad un pubblico il più possibile vasto il ricco patrimonio dell'epigrafia etrusca, è stato concepito un percorso multimediale, dove il visitatore possa approfondire con contenuti visivi e audio quanto riportato nei pannelli del percorso. Inoltre, il progetto è stato strutturato in modo che ogni oggetto iscritto illustrato permettesse di affrontare uno specifico tema della civiltà etrusca attraverso l'angolazione della scrittura.

Con il Museo virtuale si vuole creare un contenitore che possa accogliere simili iniziative dedicate alla scrittura etrusca e nel quale il percorso di Arezzo è confluito. In particolare, il suo sviluppo all'interno del Laboratorio di Epigrafia etrusca vuole essere uno stimolo perché simili progetti siano sviluppati dagli studenti dell'Università di Bologna. In questo modo  il Museo virtuale non è solo veicolo multimediale di informazione sulla scrittura etrusca e più in generale sulla civiltà etrusca, ma  anche momento di approfondimento per gli studenti che vi lavorano.

Il primo progetto, sviluppato nell'a.a. 2019-2020 durante il periodo di lockdown causato dalla pandemia Covid-19, ha visto la creazione di un percorso incentrato sul rapporto tra scrittura e società nelle quattro principali città dell'Etruria padana: Felsina-Bologna, Kainua-Marzabotto, Spina, Adria. Tutte le iscrizioni trattate sono esposte nei Musei dedicati a queste città.