Networking

L'EMRG è connesso con molte reti Nazionali e Internazionali

Fraunhofer-Gesellschaft

La Fraunhofer-Gesellschaft è la più grande organizzazione di ricerca orientata alle applicazioni d'Europa, con oltre 22.000 membri di personale, più di 66 istituti di ricerca, un budget di ricerca annuale di 1,9 miliardi di euro e 10 uffici e centri di progetto nell'Asia del Pacifico.

L'EMRG è legato alla Fraunhofer-Gesellschaft attraverso un Accordo di Collaborazione con l'Università di Bologna, per attività in collaborazione con l'Istituto Fraunhofer UMSICHT, Sulzbach-Rosenberg Branch.

L'EMRG partecipa a due progetti UE H2020 con il Fraunhofer UMSICHT Institute:

TO-SYN-FUEL: dimostrazione della trasformazione di biomassa di scarto in biocombustibili e idrogeno verde
FlexJET: carburante sostenibile per aviazione da biomassa di scarto

Climate-KIC

Climate-KIC è il più grande partenariato per l'innovazione pubblico-privato d'Europa, che affronta la sfida del cambiamento climatico.

L'EMRG ha partecipato a quattro progetti Climate-KIC:

LOOP-PORTS: Rete di Porti per Economia Circolare.
TAPYRO: Apparecchio termochimico per il diserbo alimentato con biomasse rinnovabili.
BioHorizons: scansione dell'industria bio-based in Europa.
MuBiGen: Applicazione della tecnologia IFBB (Generazione Integrata di Combustibile Solido e Biogas da Biomassa): condizionamento idrotermale e disidratazione meccanica della biomassa.

ICHAR

L'Associazione Italiana Biochar (ICHAR) è un'organizzazione senza scopo di lucro nata nel 2009 per promuovere, in sinergia tra il mondo della ricerca e il settore privato, soluzioni, tecnologie, studi avanzati, attività dimostrative e progetti didattici sull'applicazione del biochar in agricoltura come strategia innovativa per aumentare la fertilità del suolo globale e mitigare le emissioni di gas serra.

Rete di Alta Tecnologia dell'Emilia-Romagna

 Il Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale per il triennio 2007-2013, approvato con delibera C (2007) 3875 del 7 agosto 2007 della Commissione Europea, mette a disposizione 347 milioni di Euro al fine di portare la Regione Emilia-Romagna in in linea con gli obiettivi di Lisbona e Göteborg di aumentare gli investimenti in R&S, creare la società della conoscenza e stabilire basi diffuse per lo sviluppo sostenibile.

L'EMRG partecipa alla Rete Alta Tecnologia della Regione Emilia-Romagna attraverso il Centro Interdipartimentale per la Ricerca Industriale – Fonti Rinnovabili, Ambiente, Mare ed Energia (CIRI FRAME) che fa parte del Tecnopolo di Ravenna, una rete di 7 laboratori di ricerca industriale a supporto di ricerca, trasferimento tecnologico e innovazione aziendale.

 

 

 

il Tecnopolo di Ravenna

Il Tecnopolo di Ravenna, con le sue 2 sedi presso il Campus Universitario di Ravenna e il Parco Scientifico e Tecnologico Torricelli di Faenza, garantisce l'accesso a 7 laboratori di ricerca industriale di elevata competenza e strumentazioni di eccellenza. La sede del Tecnopolo prevede inoltre sale riunioni e aree polivalenti per l'animazione, la divulgazione e l'incontro tra domanda e offerta in attività industriali e di ricerca di base. Il Tecnopolo si concentra in particolare su Energia, Ambiente, Nautica, Materiali Innovativi e Compositi e Restauro.

Non perdere questo contenuto. Accetta i cookie di YouTube.

Rivedi le tue preferenze

Accetta i cookie