Pubblicazioni

Tutti i membri del gruppo hanno sviluppato nel tempo un'attività di ricerca che ha dato vita a pubblicazioni in monografie, libri collettivi e riviste, sul tema degli spazi e degli attori del collezionismo e della connoisseurship. Si segnalano:

- A. Ghirardi, I collezionisti italiani, in Pittura e vita popolare. Un sentiero tra Anversa e l'Italia nel secondo Cinquecento, Mantova, Tre Lune, 2016, pp. 81-81.

- A. Ghirardi, L'effigie dei committenti: il papa Gregorio XIII Boncompagni e la cerchia dei suoi familiari nella ritrattistica bolognese del tardo Cinquecento, in Mascariniana. Studi e ricerche sulla vita e le opere di Ottaviano Mascarino, a cura di M. Ricci, Roma, Campisano Editore, 2016, pp. 41-53.

- E. Baldini, Così originali e così isolati, in Gabriel Albert Aurier, scritti d’Arte 1889-1892, a cura di Elisa Baldini, Gian Luca Tusini, Giuseppe Virelli, trad. it di Agnese Napoletti, Licia Reggiani, Mimesis, Milano-Udine, 2019, pp. 121-128.

- E. Baldini, Il Monte di pietà di Bologna nell’anno 1906: una monografia all’esposizione del Sempione, in Immago Pietatis. L’immagine dell’Archivio Storico del Monte di pietà di Bologna, a cura di Elena Franco, Artema, Torino, 2020, pp. 121-130.

- E. Baldini, Il “bel San Francesco” di Alfonso Rubbiani. Un cantiere pilota per il rinnovamento dello stile. Accordare i diritti della storia ci diritti del sentimento: il restauro tra identità e stile, in Arte, cultura e committenza nella Basilica di Sant’Antonio a Padova tra Ottocento e Novecento, atti del Convegno internazionale di studi (Padova, basilica del Santo, 22-24 maggio 2019), Edizioni Sant’Antonio, Padova, in corso di stampa.

- E. Baldini, Human Work Project, artistico quotidiano, in Emanuela Bergonzoni, Human Work Project, Fausto Lupetti Editore, Bologna-Milano, 2020, pp. 9-13.

- E. Baldini, Aemilia Ars, echi del passato, tracce di futuro, in Il Camino dei Fenicotteri: i disegni dei Casanova dall’Aemilia Ars alla Rocchetta Mattei, a cura di Paolo Cova, Mark Gregory d’Apuzzo, Ilaria Negretti, in collaborazione con Renzo Zagnoni e Gruppo Studi Alta Valle del Reno, collana Nuèter-ricerche, 2020 (in corso di stampa), pp. 10-15.

- I. Di Pietro, Il nucleo Martini del Museo Internazionale della Musica di Bologna e il dialogo fra Italia e Germania, in Marinella Pigozzi (a cura di), Dialogo tra Italia e Germania: arte, letteratura, musica, Bononia University Press, 2017, pp. 51-58.

- G. Virelli, Le incisioni di Umberto Boccioni nella collezione Tabarroni, in «Aperto – Bollettino del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe della Pinacoteca Nazionale di Bologna», n. 3, giugno 2016, Bologna 2016.

- I. Di Pietro, Il sito web museale: quali obiettivi per la comunicazione digitale?, in C. Panciroli, A. Luigini (a cura di), Ambienti digitali per l’educazione all’arte e al patrimonio, Franco Angeli, 2018, pp. 307 - 322 (capitolo di libro).

- I. Di Pietro, La comunicazione digitale per i musei: approcci metodologici e applicazioni a confronto, «Intrecci d'arte», IV, 2015, pp. 116 - 123.

- I. Di Pietro, Percorsi digitali per le immagini del fondo Supino: tra tutela, didattica e critica d’arte, «Intrecci d'arte», III, 2014, pp. 69 - 75.

- I. Di Pietro, Pinacoteca Nazionale of Bologna. A project for a new museum for the city, in M. Nová, M. Opatrná (a cura di), Old and New: are old works of art a staring-point or an obstacle?, Univerzita Karlova v Praze, Katolikcká teologická fakulta, 2016, pp. 301-306.

- I. Di Pietro, Realtà aumentata per la fruizione museale: risorse culturali o inevitabili invasioni? «Intrecci d'arte» - VII, 2018, pp. 117 - 122.

- I. Di Pietro, The Pala dei Mendicanti by Guido Reni: an hypothesis of a methodology to a digital approach, in M. Nová ,M. Opatrná (a cura di) Understand - Read - Hear - See, ,  Univerzita Karlova v Praze, Katolikcká teologická fakulta, 2015, pp. 269-276.

- M. Napolitani, “Teaching and the Wonder of Mineralogy : the Cabinet of Balthazar Georges Sage between 1783 and 1794”, in E. Dolezel, R.Godel, e A. Pečar, (dir.), Ordnen-Vernetzen-Vermittlen. Die Kunst und Naturalienkammern der Frühen Neuzeit als Lehr und Lernorte, in Acta Historica Leopoldina, n. 70, Stoccarda, Wissenchafltiche Verlagsgesellschaft, 2018, pp. 95-120.

- M. Napolitani, “Period Rooms : an Invisible History. Conversation with Mark Dion”, in S. Costa, D. Poulot, et M. Volait, (dir.), The Period Rooms. Allestimenti storici tra arte, collezionismo e museologia, Bologna, Bononia University Press, 2017, pp. 247-254.

- M. Napolitani, 2012, “Giapponismo. Suggestioni d’oriente tra Macchiaioli e anni Trenta del Novecento”, recensione della mostra, in Predella, Journal of Visual Arts, n. 31, agosto 2012, online su www.predella.it.

- S. Costa, D. Poulot, M. Volait (dir.), The Period Rooms. Allestimenti storici tra arte, collezionismo e museologia, Bologna, BUP, 2016 (304 p.).

- S. Costa, Dal Dialogue alle Conversations:il pubblico dell’arte secondo Rroger de Piles, in G. Perini Folesani, S. Costa (dir.), Roger de Piles. Dialogo sul colorito, Firenze, Olschki, 2016, pp. 137-183.

- S. Costa, G. Perini Folesani (dir.) I savi e gli ignoranti, dialogo del pubblico con l’arte (XVI-XVIII secolo), Bologna BUP, 2017.

- P. Fameli, Word On, Asterisco, Bologna 2015.

- P. Fameli, Carlo Gajani. La pittura, ZeL, Treviso 2016.

- P. Fameli, Segno, gesto e materia nell’opera moltiplicata, in «Aperto», 3, giugno 2016. 

- P. Fameli, Organicismi onirici dopo l’Informale, «Aperto», 4, dicembre 2017, pp. 52-60.

- P. Fameli, Parole oltre. Fuoripagina, la collezione di Gian Paolo Roffi, in S. COSTA, M. PIGOZZI (a cura di), Allestire una collezione. Percorsi storici e modelli di fruizione, Atti del convegno internazionale di studi (Bologna, Dipartimento delle Arti, 4-5 maggio 2017), «Intrecci d’arte» – Dossier, 3, 2018, pp. 116-123.

- P. Fameli, Luciano De Vita. Note sul percorso e tre disegni ritrovati, «Grafica d’arte», XXIX, 113, 2018, pp. 25-27.

(pagina in aggiornamento...)