Progetti H2020 in corso

Demonstration of Waste Biomass to Synthetic Fuels and Green Hydrogen (TO-SYN-FUEL)

 

Budget totale: 14.511.922,50 EUR
Bilancio CE: 12.250.528,13 EUR
Durata: 2017-2022
Capofila: Fraunhofer Gesellschaft e.V., Germania

TO-SYN-FUEL realizza un dimostratore per la conversione della biomassa dei rifiuti organici in biocarburanti.

Il progetto implementa un nuovo processo integrato che combina il Thermo-Catalytic Reforming (TCR©), con la separazione dell'idrogeno attraverso l'adsorbimento in pressione (PSA) e l'idro deossigenazione (HDO), per produrre un sostituto di benzina e diesel completamente equivalente (conforme a EN228 e EN590 norme europee) e idrogeno verde per l'uso nei trasporti.

Il consorzio ha riunito i principali ricercatori, fornitori di tecnologia industriale ed esperti di energia rinnovabile di tutta Europa, in uno sforzo di ricerca combinato, impegnato e dedicato per realizzare l'obiettivo generale. Questo progetto stabilisce il punto di riferimento per lo sviluppo e la crescita sostenibili futuri in Europa e fornirà un esempio reale di come le esigenze energetiche, economiche, sociali e ambientali sostenibili possono essere affrontati con successo.

Il progetto sarà la piattaforma per la realizzazione di una successiva struttura su scala commerciale. Questo sarà il primo esemplare che trasformare i rifiuti organici industriali direttamente in biocarburanti per il trasporto, e sarà una vetrina dimostrativa per futuri investimenti sostenibili e crescita economica in tutta Europa. Questa prima implementazione su scala precommerciale della tecnologia trasformerà fino a 2100 tonnellate all'anno di fanghi di depurazione essiccati in 210.000 litri all'anno di biocarburanti liquidi e fino a 30.000 kg di idrogeno verde. L'applicazione di 100 di tali impianti installati in Europa sarebbe sufficiente per convertire fino a 32 milioni di tonnellate all'anno di rifiuti organici in biocarburanti sostenibili, contribuendo al risparmio di 35 milioni di tonnellate di gas serra ed evitare il confrimento a discarica dei rifiuti organici. Questa proposta risponde alla call europea per l'innovazione LCE-19.

Consorzio:

  • Fraunhofer Gesellschaft e.V., Germany
  • ENGIE Services Nederland NV, Netherlands
  • Alma Mater Studiorum-Università di Bologna, Italy
  • ENI S.p.A., Italy
  • University of Birmingham, UK
  • ETA – Energia, Transporti, Agricoltura SRL, Italy
  • Acondicionamiento Tarrasense, Spain
  • Susteen Technologies GmbH, Germany
  • WRG Europe Ltd, UK
  • Verfahrenstechnik Schwedt GmbH, Germany
  • Hygear Technologies and Services BV, Netherlands
  • N.V. Slibverwerking Noord-Brabant, Netherlands

Sustainable Jet Fuel from Flexible Waste Biomass (GreenFlexJET)

 

 

Budget totale: 11.137.232,51 EUR
Bilancio CE: 9.999.732,51 EUR
Durata: 2018-2024
Capofila: Università di Birmingham, Regno Unito

FlexJet costruirà un impianto dimostrativo pre-commerciale per la produzione di biocarburante avanzato per aviazione (jet fuel) da oli vegetali di scarto e biomassa organica di rifiuti solidi (rifiuti alimentari), dimostrando la tecnologia SABR-TCR (transesterificazione tradizionale (TRANS) e Thermo- Catalytic Reforming (TCR) combinato con la separazione dell'idrogeno mediante adsorbimento in pressione (PSA) e idro deossigenazione (HDO) e hydro cracking/isomerizzazione (HC)) per produrre un carburante per jet completamente equivalente (conforme alle norme ASTM D7566). Questo progetto fornirà la mappatura della sostenibilità ambientale e sociale e convaliderà un piano aziendale di sfruttamento completo, basandosi sull'interesse degli utenti finali già stabilito con gli accordi di fornitura già in essere con British Airways. L'impianto dimostrativo sarà installato presso la fonte di origine dei rifiuti presso BIGA Energie a Hohenstein (Germania) produrrà 1.200 tonnellate di carburante per aerei da 3.482 tonnellate di rifiuti organici essiccati e 1.153 tonnellate di olio vegetale di scarto all'anno. Subito dopo la fine del progetto verrà costruito un successivo primo impianto commerciale per la produzione di 25.000 tonnellate all'anno di carburante per aerei. Il consorzio del progetto FlexJet ha riunito i principali ricercatori, fornitori di tecnologia industriale, comprese le compagnie aeree ed esperti di energia rinnovabile provenienti da tutta Europa, in uno sforzo di ricerca combinato, impegnato e dedicato per realizzare l'obiettivo generale. Costruito e ampliato dal precedente finanziamento quadro, questo progetto è progettato per essere il punto di riferimento per lo sviluppo e la crescita futura di carburanti sostenibili per l'aviazione in Europa e fornirà un esempio reale di come i biocarburanti sostenibili per l'aviazione possono essere prodotti sia su larga scala che a scala decentrata, affrontando allo stesso tempo le esigenze sociali e ambientali.

Consorzio:

  • The University of Birmingham UK 
  • Fraunhofer Gesellschaft zur Foerderung der Angewandten Forschung E.V., Germany 
  • Alma Materstudiorum - Università di Bologna, Italy
  • Susteen Technologies UK Ltd, UK
  • Wrg Europe Ltd, UK 
  • Green Fuels Research Ltd, UK 
  • Hygear BV, Netherland 
  • Biga Energie Gmbh & Co. KG, Germany
  • Eta - Energia, Trasporti, Agricoltura Srl, Italy
  • Skyenergy BV, Netherland
  • Acondicionamiento Tarrasense Associacion, Spain
  • Susteen Technologies Gmbh, Germany
  • The University of Sheffield, UK