vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Linee guida per il campionamento

I protocolli e le modalità per il campionamento di api e di miele per le analisi del progetto

Campionamenti per l'Azione 1 (determinazione della sottospecie di A. mellifera)


CAMPIONAMENTO DELLE API

  1. Per ciascuna famiglia – 2 campionamenti con circa 50 api ciascuno, in due contenitori separati (A e B). I contenitori dovranno essere puliti e riempiti con alcool alimentare puro al 95% oppure con alcool denaturato in modo da ricoprire tutte le api (i due contenitori dovrebbero essere di plastica per evitare rotture durante il trasporto, potrebbero andare bene anche contenitori di vetro se si è sicuri che l’imballaggio nel trasporto protegga da rotture). I contenitori dovranno essere ben chiusi per evitare fuoriuscite di liquido.
  2. Sui contenitori scrivere con un pennarello indelebile e ben visibile: a) nome dell’apicoltore o azienda; b) l’indirizzo o località dell’apiario in cui è stato effettuato il campionamento; c) numero o codice identificativo della famiglia o arnia da cui i due campioni di api sono stati raccolti (indicati con anche le lettere A e B).
  3. Mettere ciascun contenitore in un sacchetto da freezer per alimenti, chiudere il sacchetto in modo da evitare eventuali fuoriuscite di materiale, scrivere esternamente anche sul sacchetto con un pennarello indelebile: a) nome dell’apicoltore o azienda; b) l’indirizzo o località dell’apiario in cui è stato effettuato il campionamento; c)  il numero o codice identificativo della famiglia o arnia (che deve corrispondere al numero scritto sui contenitori di raccolta delle api – A e B); d) la data di campionamento.
  4. Conservare a temperatura ambiente o in frigorifero a 4 °C i campioni prima della spedizione o della consegna (che, eventualmente, può avvenire anche dopo un paio di settimane dal campionamento).

 

CAMPIONAMENTO DI PARTI DI FAVI (da ciascuna famiglia da cui si campionano le api)

  1. Tagliare un pezzetto di favo con miele delle dimensioni di circa 15 cm x 15 cm (in modo da ottenere almeno 50 grammi di miele, se possibile dell’annata).
  2. Mettere il favo in un sacchetto da freezer per alimenti, chiudere il sacchetto in modo da evitare fuoriuscite di materiale, scrivere esternamente sul sacchetto con un pennarello indelebile: a) nome dell’apicoltore o azienda; b) l’indirizzo o località dell’apiario in cui è stato effettuato il campionamento; c)  il numero o codice identificativo della famiglia o arnia (che deve corrispondere al numero scritto sui contenitori di raccolta delle api); d) la data di campionamento.
  3. Conservare in frigorifero a 4 °C i favi prima della spedizione.

 

Il numero di famiglie da campionare per apicoltore/azienda: da 3 a 8 famiglie.

Altri dati da comunicare: trattamenti e nutrizione alle famiglie.

 

Le analisi che saranno effettuate sui campioni:

  1. Analisi biometriche sulle api per identificare la sottospecie di A. mellifera;
  2. Analisi del DNA mitocondriale per identificare il mitotipo delle api e del miele.

 

Gli apicoltori riceveranno solo ed esclusivamente i risultati che derivano dalle proprie famiglie. I dati non saranno forniti ad altri. I risultati della ricerca saranno poi anonimizzati e comunicati solo in forma aggregata (con statistiche).

 

 -------------------------------------------------------------------------------------------------

Campionamenti per l'Azione 3 (caratterizzazione multifattoriale del miele)

 

I campioni di miele (su favo) e di api dovranno essere raccolti da famiglie con problemi di spopolamento non attribuibili ad avvelenamento o ad altri problemi sanitari evidenti oltre che da famiglie normali dello stesso apiario.

Per i campionamenti relativi a questa azione contattare il Prof. Luca Fontanesi (vedere i riferimenti qui sotto) nei casi in cui in apiario di dovessero verificare problemi ascrivibili a spopolamenti non ben attribuibili a cause specifiche per valutare la situazione e le eventuali modalità di campionamento.

 -------------------------------------------------------------------------------------------------

 

CONSEGNA O SPEDIZIONE DEI CAMPIONI


La consegna o la spedizione dovrebbe essere concordata, in modo da evitare di perdere campioni.

Avvisare il Prof. Luca Fontanesi (cell: 3351798857; e-mail: luca.fontanesi@unibo.it) su come si intende procedere.

 

In caso di spedizione o consegne diretta da parte dell’apicoltore:

I campioni di api e i favi dovrebbero essere spediti in un pacco (avvolti in modo da evitare eventuali problemi o rotture dei contenitori) con un corriere che garantisca la consegna e il tracciamento della spedizione. L’indirizzo di spedizione o di consegna diretta è il seguente:

 

Prof. Luca Fontanesi/Dott. Valerio Joe Utzeri

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari, Università di Bologna

Plesso di Agraria (ala est, quinto piano)

Viale Giuseppe Fanin 48, 40127 Bologna

Telefono di riferimento: 335 1798857 (L. Fontanesi)

(i cancelli del Plesso al momento sono chiusi per il problema Covid-19, i corrieri devono suonare al custode per la consegna. Le istruzioni per la consegna sono apposte sui cancelli del Plesso)

ATTENZIONE: DIVERSI CORRIERI HANNO PROBLEMI NELLA CONSEGNA DEI PACCHI IN QUESTO PERIODO DI EMERGENZA COVID-19

 

Avvisare dell’avvenuta spedizione via telefono (335 1798857 - anche via WhatsApp) o via e-mail: luca.fontanesi@unibo.it

 

In caso di recupero dei campioni da parte dei ricercatori:

Concordare le modalità direttamente con il Prof. Luca Fontanesi (cell: 3351798857; e-mail: luca.fontanesi@unibo.it)

 

Seguici su: