Il progetto INCLUDEED

INCLUDEED (Social cohesion and INclusion: DEveloping the EDucational possible of the European Multilingual Heritage) è un progetto multilingue il cui obiettivo principale è l'integrazione dei gruppi di migranti e rifugiati in Europa attraverso uno dei principali asset dell'Europa: le sue lingue. Prevede la partecipazione di importanti università nell'insegnamento delle lingue e con precedenti esperienze nella creazione di materiali per l'uso di questi gruppi socialmente svantaggiati.

Il progetto si articola in due azioni (output):

Nella prima azione verrà sviluppato un corso multilingue per gruppi di immigrati/rifugiati che hanno già un livello base e strumentale della lingua ospitante (vedi progetto Xceling) ma che hanno difficoltà a comunicare in modo efficace e pragmatico. In altre parole, questi corsi (in spagnolo, francese, tedesco, italiano, portoghese e inglese) mirano a raggiungere una buona integrazione sociolinguistica e interculturale, al di là dei rudimenti linguistici già in loro possesso. I corsi, virtuali e aperti, saranno ospitati, da un lato, in uno specifico canale youtube e, dall'altro, in un repository situato nella piattaforma web del progetto, dove sarà anche possibile consultare materiali complementari per auto allenamento. Fornendo anche strumenti di autovalutazione, l'uso di tutti i materiali consentirà ai potenziali utenti di migliorare le proprie capacità e abilità in generale e nelle loro prestazioni e interazioni quotidiane in particolare.

Nella seconda azione, il gruppo delle università analizzerà l'insegnamento delle lingue a immigrati e rifugiati come compito congiunto, con ciascuno dei partner che si occuperà dello sviluppo di un tema o di un aspetto in questo campo. Come risultato di questo lavoro, sarà prodotta una guida comune per le persone e le istituzioni che lavorano nel campo dell'immigrazione e dell'accoglienza dei rifugiati. Questa pubblicazione, che sarà aperta e disponibile attraverso diversi canali di diffusione e che affronterà le sfide e le soluzioni nell'integrazione di questi gruppi, può fungere da vademecum nei compiti di diversi gruppi: professionisti dell'insegnamento delle lingue o volontari, non organizzazioni governative e istituzioni pubbliche nazionali e sovranazionali.

Intorno a queste due azioni, saranno organizzate intense attività interdisciplinari e di formazione incrociata tra i membri del consorzio nel loro campo di specializzazione per lo scambio di conoscenze e abilità nell'insegnamento delle lingue a gruppi socialmente svantaggiati, come immigrati e rifugiati. I risultati intellettuali delle due azioni saranno anche il risultato di queste azioni di formazione e riflessione.