Moduli

Il corso è organizzato in moduli, che comprendono lezioni magistrali tenute da docenti, professionisti e ricercatori, e attività laboratoriali, durante le quali i partecipanti avranno modo di lavorare a gruppi.

Struttura della Summer School

Il corso avrà una durata complessiva di 40 ore suddivise tra le lezioni magistrali frontali, organizzate in quattro moduli tematici per un totale di 24 ore, e un percorso laboratoriale di 16 ore.

Primo Modulo

Il primo modulo di impianto più prettamente teorico, riguarda la definizione del concetto di “culture partecipative creative” andando a sondare e ad analizzare l’approccio sociotecnico e le modificazioni che la tecnologia ha prodotto nella partecipazione alla vita associata da diversi punti di vista.

I docenti coinvolti e i temi della loro lezione sono i seguenti:

  • Culture partecipative creative e corpi sociali ibridi, Michele Sorice, (Luiss Roma);
  • Media digitali e costruzione di cittadinanza, Massimiliano Panari (Università Bocconi Milano),
  • Media Digitali, informazione e community digitali, Giovanni Boccia Artieri (Università di Urbino);
  • La rete come sistema sociale: applicazione nell’ambito del welfare italiano, Mauro Moruzzi (Presidente CTS Scuola Achille Ardigò).

Secondo modulo

Il secondo modulo tematico riguarda l’ambito più metodologico attraverso il quale esplorare il tema delle culture partecipative creative nell’ambito della programmazione e pianificazione sociale, in particolare evidenziando come siano in atto processi di civic engagement da parte delle pubbliche amministrazioni che nell’ottica del welfare di comunità promuovono: capacitazioni, beni relazionali e promozione del bene comune. 

Tutte le lezioni magistrati sono fruibili digitalmente per i discenti della Scuola Achille Ardigò.

Le lezioni riguarderanno gli interventi di:

  • Civic Engagement, media sociali nei processi di innovazione culturale, Giulia Allegrini (Università di Bologna);
  • Scuole di quartiere e Welfare culturale come sfida della pubblica amministrazione, Veronica Ceruti (Direttore Fondazione Innovazione Urbana); Michele D'Alena (Responsabile Immaginazione Civica Fondazione Innovazione Urbana).

Terzo modulo

Il terzo modulo didattico riguarda le esperienze applicative.

Tutte le lezioni magistrati sono fruibili digitalmente per i discenti della Scuola Achille Ardigò.

Le lezioni magistrali riguarderanno i seguenti temi:

  • Le social street tra social media e socialità, Niccolò Morelli (Università di Genova);
  • Arti visive e pratiche collettive: nuove forme di aggregazione, produzione e relazione, Francesco Spampinato (Università di Bologna);
  • Le Performing Arts nella creazione di culture partecipative creative, Rossella Mazzaglia (Università di Bologna);
  • Media digitale, linguaggi musicali giovanili e inclusione sociale, Marco Solaroli e Anna Scalfaro (Università di Bologna).

Quarto modulo

Il quarto modulo riguarda l’attività laboratoriale tenuta dalla dottoressa Giulia Allegrini. Sarà di 16 ore ed è dedicata alla co-progettazione e al co-design di modelli e pratiche efficaci per un welfare di comunità capace di inserire nei propri processi partecipativi la dimensione della creatività .

Conclusioni di Maria Adele Mimmi, Mauro Moruzzi, Giacomo Manzoli, Roberta Paltrinieri.