vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Studio e progettazione di una discarica a basso impatto sociale ed ambientale in Togo, villaggio di Assahoun

PROGETTO DI RICERCA

Grazie a una collaborazione tra Dipartimento di Ingegneria Civile, Chimica, Ambientale e dei Materiali dell’Università di Bologna e l’Associazione Soutien Planète, è nato il progetto di una discarica controllata a basso impatto ambientale e legata ad un sistema di gestione dei rifiuti per il villaggio di Assahoun, in Togo.

Il servizio di raccolta dei rifiuti in Togo esiste oggi solo nelle grandi città ed è fornito a pagamento, escludendo quindi tutte le famiglie che non possono permetterselo. La conseguenza è che gran parte delle popolazioni delle città e gli abitanti di tutti i villaggi del Paese scaricano i propri rifiuti in discariche abusive, ai lati delle strade e nei campi o, peggio ancora, li bruciano.

Le malattie, respiratorie e cancerogene, in questo modo, si moltiplicano, e la polmonite è oggi la maggiore causa di morte infantile. Insetti e roditori proliferano portando gravi epidemie, tra cui malaria, peste e colera. Senza dimenticare che lo scarico incontrollato dei rifiuti porta anche all’inquinamento delle falde acquifere e quindi al rischio di contaminazione dell’intera catena alimentare. 

Da qui nasce l’idea di una discarica controllata, da realizzare per garantire un basso impatto ambientale, progettando la buona gestione della produzione di biogas e percolato. Il progetto è stato realizzato tenendo conto delle condizioni climatiche e della composizione dei rifiuti, del luogo e delle dimensioni della discarica e dei sistemi di impermeabilizzazione e di copertura. L’auspicio, ora, è che la discarica di Assahoun non rimanga solo un progetto sulla carta, ma che al contrario possa essere costruita in un futuro molto vicino.

 

Collaborazioni:

Associazione Soutien Planète: associazione di volontariato e solidarietà internazionale che opera in Togo, Africa