vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Chi siamo

AlmaEngage è la struttura di coordinamento virtuale destinata a censire, supportare e dare visibilità a tutte le iniziative di cooperazione allo sviluppo e social engagement dell’Università di Bologna. Tali iniziative, che vedono un coinvolgimento sempre più alto della comunità accademica, si declinano in una pluralità di interventi a livello locale e internazionale. Attraverso AlmaEngage è possibile promuovere e mettere a sistema iniziative già programmate, nonché idearne e realizzarne di nuove volte a sensibilizzare e animare un pubblico sia accademico sia extra accademico sui temi della cooperazione allo sviluppo e del social engagement, con un focus particolare sulla componente studentesca (ad esempio progetti di mobilità, accesso allo studio, sviluppo di competenze). Il progetto si inserisce nel più ampio processo di apertura al mondo esterno e di condivisione e trasferimento delle conoscenze a vantaggio della società.

Per l’Università di Bologna la cooperazione allo sviluppo e il social engagement sono attività fondamentali, capaci di unire tre elementi centrali: internazionalizzazione, terza missione e cittadinanza attiva.

Da tempo la comunità accademica dell’Alma Mater è impegnata in progetti di cooperazione e social engagement, operando tanto sul territorio locale che in varie aree geografiche del mondo. Oggi, però, i cambiamenti globali in atto e il ruolo sempre più importante e visibile degli atenei nel promuovere lo sviluppo sociale a tutti i livelli suggeriscono di mettere a sistema gli impegni dei singoli, coordinando le diverse iniziative in corso e offrendo servizi di supporto.

Come potrete scoprire passando in rassegna i progetti e le iniziative raccontati in questo sito web, gli animatori delle attività di cooperazione e social engagement sviluppate dall’Alma Mater sono docenti, ma anche – sempre di più – dottorandi e studenti. Per chi sta studiando o sta svolgendo attività di ricerca, essere coinvolti su questi temi può trasformarsi infatti anche in una grande occasione di formazione, di crescita professionale e di rafforzamento di quelle competenze trasversali oggi sempre più necessarie in una società globalizzata. Su questi aspetti, l’Università di Bologna vuole continuare a crescere e proporre iniziative, anche in linea con quello che sta accadendo in diverse università italiane e europee.

A livello nazionale, il Ministero degli Esteri, il Coordinamento Universitario per la Cooperazione allo Sviluppo e la Commissione dei Delegati Rettorali alla Cooperazione Internazionale allo Sviluppo, coordinata dalla CRUI, hanno individuato tre linee di intervento prioritarie:

  • la formazione delle risorse umane e il sostegno alla crescita dei sistemi universitari e della ricerca nei Paesi e nei settori prioritari per la cooperazione italiana;
  • progetti di ricerca e ricerca-azione pensati per analizzare i contesti e introdurre cambiamenti in un’ottica di sviluppo;
  • la formazione sui temi dello sviluppo, a partire dalla comunità studentesca, la valorizzazione della presenza di studenti interazionali in arrivo da paesi in via di sviluppo e la possibilità di sviluppare esperienze di formazione e intervento sul campo.

Si tratta di linee di intervento ampie e concrete, che si legano strettamente ai Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite. A partire da questi elementi, molte università, compresa l’Alma Mater, si stanno interrogando su quali possano essere i prossimi per rispondere ai bisogni di sviluppo (istruzione, ambiente, salute, ecc.) con attività di formazione, ricerca e di terza missione in grado di ridisegnare politiche e avviare interventi di sviluppo sempre più efficaci.

Contatti

IRSS - International Relations Strategy Support Unit

Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Scrivi una mail

Vai al sito