vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

SALTO: Azione sociale per la formazione e gli strumenti per la qualità della vita

STRATEGIC PARTNERSHIPS

Il progetto "SALTO - Social Action for Life Quality Training & Tools" si basa sull'innovazione della formazione degli assistenti sociali al fine di migliorare la qualità della vita degli anziani e / o delle persone disabili. In particolare, tale formazione dovrebbe essere focalizzata su terapie non farmacologiche e metodi di animazione sociale per far fronte all'Alzheimer e ai disturbi mentali e psichiatrici, come l'autismo. I servizi sociali sono "sociali" perché mirano all'indipendenza e alla protezione, alla coesione sociale, all'esercizio della cittadinanza e alla prevenzione dell'esclusione. Sono "medici" perché tale obiettivo richiede cure, sia di routine che occasionali, essenziali per il loro comfort quotidiano.

Il progetto si concentra sulla combinazione di "progetti di vita" e "progetti di cura" per fornire un adeguato supporto personale attraverso soluzioni olistiche. Tali soluzioni implicano la scomposizione della compartimentalizzazione tra l'ambiente sanitario e quello medico-sociale, al fine di iniziare a pensare e lavorare in termini di percorsi coordinati. In effetti, gli interventi degli assistenti sociali sono incentrati sulla fornitura di supporto giornaliero a persone anziane o disabili attraverso attività lavorative, metodi educativi e terapie non farmacologiche.

Il progetto SALTO intende integrare tali metodi socio-educativi come parte della terapia quotidiana, al fine di sviluppare o mantenere le abilità cognitive, il movimento corporeo e le abilità sociali, che sono tutti fondamentali per la qualità della vita.

 

Coordinatore: 

  • CEFAL (IT)

 

Partner:

  • Alma Mater Studiorum – Università di Bologna (IT),
  • Associazione c'entro (IT),
  • Diopter (HR),
  • Vila Maria (HR),
  • CIFP/HLII Innovacion Social (ES),
  • Fondacion MATIA (ES),
  • Afmr Etcharry (FR),
  • Asociation Caminante (FR),
  • Aapva (FR).