vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Outputs

  • NEMO

  • NEMO

  • NEMO

Attività e prodotti

Durante i tre anni di progetto sarà realizzata un'ampia ricerca a livello europeo riguardante i) le metodologie d'osservazione dell'interazione caregiver-bambino durante la fase pre-linguistica dell'intersoggettività secondaria, ii) gli strumenti ICT più adatti per ottimizzare l’esperienza pre-scolastica di bambini affetti da Disturbi dello Spettro Autistico (ASD); iii) i curricula e i sistemi di monitoraggio della scuola d’infanzia.

Attraverso un Joint Staff Training Event, i partecipanti acquisiranno le necessarie competenze per realizzare versioni pilota delle metodologie innovative e degli strumenti ICT sviluppati durante il progetto, al fine di migliorare l’accesso e lo sviluppo dei bambini affetti da ASD nelle scuole d’infanzia.

Coinvolgendo i servizi dell’infanzia locali nella fase di sperimentazione e raccogliendo i feedback ricevuti dai docenti dell’infanzia, le organizzazioni partner del progetto NeMo realizzeranno i seguenti output:


1) Corso di formazione per docenti sull’osservazione dell'interazione tra caregiver e bambini durante la fase dell'intersoggettività secondaria (9-18 mesi), con particolare attenzione ai segni di possibili disturbi futuri dello spettro autistico.
L’output è una Open Education Resource realizzata per formare i docenti della scuola dell’infanzia nel riconoscere chiari segni di potenziali problemi nelle abilità sociali durante le interazioni tra bambini e caregiver nella fase pre-linguistica (9-18 mesi). Fornirà un'innovativa e utile formazione sulle pratiche di monitoraggio, focalizzandosi sulle reali esperienze dei bambini all’interno dell’ambiente educativo.

La realizzazione di una "mappa" dei segni d’interazione dello sviluppo atipico sarà utile per il controllo dell'interazione e il supporto di una diagnosi precoce di ASD, da affiancare ad altri strumenti classici come Early Screening of Autistic Traits questionnaire (ESAT), Modified Checklist for Autism in Toddler (M-CHAT), Parents’ Evaluation of Developmental Status (PEDS) and Quantitative Checklist for Autism in Toddlers (Q-CHAT).

2) Report comparato sulle strutture e sulle pratiche di monitoraggio nei servizi d’infanzia europei. L’output è un report a livello europeo che analizza e riporta:
- un’analisi comparata tra sistemi di monitoraggio nei diversi sistemi europei dell’infanzia (unitari e separati);
- buone pratiche e strumenti efficaci per l’ottimizzazione del monitoraggio nei sistemi dell’infanzia;
- una proposta per un sistema di monitoraggio unificato 0-6, che includa le metodologie innovative e gli strumenti rivolti a bambini con Disturbi dello Spettro Autistico sviluppati durante il progetto;
- raccomandazioni per riforme a livello nazionale nei contesti dei paesi coinvolti nel progetto che adottano un sistema separato.

3) Toolkit: strumenti ICT per i bambini con disturbi dello spettro autistico.
Il Toolkit fornirà un solido quadro metodologico e strumentale che porterà a sviluppare un comune sistema pedagogico.
Sarà composto dai seguenti elementi indirizzati ai docenti dell’infanzia: obiettivi formativi, metodologie, attività d’apprendimento, metodologie di valutazione e raccomandazioni per gli insegnanti.

4) Linea Guida per i docenti d’infanzia per lo sviluppo di un curriculum 0-6.
L’output è un’innovativa "linea guida" in cui sarà presentata una proposta per un curriculum unificato per l’intero periodo ISCED-0.
Il curriculum sarà sviluppato attraverso un report comparato tra i paesi europei, raccogliendo tutte le più rilevanti caratteristiche legate allo sviluppo professionale e alla formazione dei docenti dell’infanzia. Saranno analizzati sia strumenti educativi che pratiche virtuose.
Una proposta di curriculum 0-6 sarà avanzata includendo le metodologie innovative e gli strumenti legati ai Disturbi dello Spettro Autistico sviluppati e testati durante il progetto.

La realizzazione dei pilot locali e la disseminazione a livello europeo dei suoi risultati permetteranno al progetto di raggiungere i seguenti impatti:
- miglioramento dei servizi di monitoraggio in Europa;
- diffusione di pratiche innovative di monitoraggio;
- realizzazione di strumenti più efficaci per il monitoraggio dello sviluppo evolutivo dei bambini;
- promozione di strumenti per migliorare l’accesso e le attività rivolte ai bambini con disturbi dello spettro autistico;
- realizzazione di metodologie d’osservazione dell'interazione durante la fase pre-linguistica dell'interosoggettività secondaria;
- supporto e innovazione nello sviluppo di curricula scolastici, al fine di prendersi cura dello sviluppo cognitivo, sociale ed emotivo del bambino;
   
Gli Output del progetto saranno utilizzati dalle Università per arricchire i propri corsi triennali e magistrali, nonché, alla fine del progetto, dalle scuole europee dell’infanzia. Gli Output incoraggeranno i policy-makers nazionali responsabili dei sistemi dell’infanzia ad ampliare le attuali linee-guida di monitoraggio e di formazione per gli insegnanti, in direzione di una prospettiva unitaria supportata dai prodotti di progetto.

Il sostegno della Commissione europea alla produzione di questa pubblicazione non costituisce un'approvazione del contenuto, che riflette esclusivamente il punto di vista degli autori, e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per l'uso che può essere fatto delle informazioni ivi contenute.