Il progetto

Ph: www.focusonmore.com

Il benessere di ciascuno di noi è tale in relazione con il contesto in cui viviamo, con le persone con cui condividiamo attività, progetti ed esperienze che si esprimono nei luoghi di vita: ecco perché, per fare salute mentale, ci vuole una città.
Una città che sia in grado di accogliere e valorizzare le fragilità e le potenzialità di ciascuno integrando tutte le risorse che possono contribuire ad un “sistema di opportunità” per la salute mentale come bene comune.

La Giornata Mondiale della Salute Mentale 2022 ci ha offerto l’occasione per avviare anche nella nostra realtà metropolitana una conversazione su questi temi, aperta non solo agli specialisti ma a tutti coloro che a vario titolo sono interessati e che soprattutto sono disponibili ad assumersi impegni, piccoli o grandi.

Un'iniziativa congiunta di Azienda USL di BolognaAlma Mater Studiorum-Università di BolognaComune e Città Metropolitana di Bologna, che insieme hanno deciso di avviare un confronto sul tema del benessere sia individuale, che collettivo.

L'iniziativa è il frutto della partecipazione attiva di numerose realtà dell’associazionismo e della cooperazione sociale che hanno condiviso l’obiettivo di attivare azioni concrete a vantaggio della comunità.

Il risultato è l'avvio di un lavoro di squadra che pone solide basi affinché sia sempre più diffusa la consapevolezza che la salute mentale è un bene comune.