vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione

Il tuo 5x1000

Per un futuro più sostenibile: il Rettore scrive alle sostenitrici e ai sostenitori dell'Università di Bologna

 

Cara Sostenitrice e caro Sostenitore,

mai come quest’anno, la decisione di destinare le risorse della campagna 5x1000 | 2020 alle ricerche e ai progetti sulla sostenibilità è appropriata.

In questo periodo, con la pandemia da covid-19 non ancora debellata e risolta, il mondo si sta rendendo conto di quanto sia necessario intervenire per trovare soluzioni non solo a problemi concreti, legati ai cambiamenti climatici, ma anche per rendere possibile e meno traumatico il passaggio a un diverso e più evoluto rapporto con l’ambiente che ci circonda. Temi e ambiti apparentemente lontani trovano fattori comuni nelle ricadute e nell’impatto umano, sociale ed economico che specifiche problematiche impongono.

Il contributo dei nostri docenti e ricercatori è stato presente nel trovare soluzioni all'emergenza in corso come lo è nell'impegno a trovare soluzioni per il futuro nei campi dell’innovazione tecnologica (per lo studio di nuovi polimeri o la valorizzazione delle biomasse e degli scarti agro-industriali) come in quello del monitoraggio e della tutela della biodiversità marina e botanica. Va, inoltre, dagli studi sui cambiamenti climatici a quelli sull’economia ambientale e la cooperazione per la gestione sostenibile dei beni comuni.

È un impegno complessivo, per un problema globale e locale, i cui risultati ci motivano e premiano a livello internazionale.

A sostegno di questo impegno, ti chiedo di confermare la scelta di finanziare insieme a noi, con il tuo 5x1000, i progetti di ricerca dell’Ateneo di Bologna per la sostenibilità ambientale, indicando nell’apposito riquadro “Finanziamento della Ricerca Scientifica e della Università” della dichiarazione dei redditi, il codice fiscale dell’Alma Mater Studiorum (80007010376) e compiendo così un gesto significativo per la comunità.

La scelta di destinare il 5x1000 all’Università di Bologna non costa nulla e non è alternativa a quella dell’8x1000.

Grazie del tuo sostegno,

Francesco Ubertini
Rettore dell’Università di Bologna

Seguici su: